[…]">
16 suggerimenti pratici per migliorare le capacità di problem solving
18 novembre 2015
Tutorial da gruppo a team
[Tutorial] Come formare un team da un gruppo
26 novembre 2015
Show all

Mindfulness a lavoro

Benessere a lavoro

Benessere a lavoroSiamo tutti alla ricerca di strumenti per essere sempre più efficienti, produttivi e meno stressati. Ma esistono veramente degli strumenti in grado di risolvere tutti i nostri problemi a lavoro? In linea generale è possibile affermare che non esiste uno strumento o una “formula magica” in grado di farci controllare e gestire tutto e tutti. Tuttavia, esiste, un’arma personale che tutti noi possediamo e che, se sfruttata bene, può servirci per avere una maggiore sensazione di controllo: la consapevolezza.

Meglio nota come mindfulness, questo concetto è un’eredità della pratica buddista e ha trovato la sua collocazione nella psicologia tradizionale e attualmente, sempre con maggior frequenza, anche nell’ambito del benessere lavorativo.

Che cosa è la Mindfulness?

La consapevolezza è ciò che ci consente di prestare attenzione in maniera focalizzata, senza giudizi e che ci fa vivere pienamente l’esperienza del “qui ed ora”. Un concetto e una pratica.

I vantaggi della mindfulness a lavoro

Lo sviluppo di consapevolezza nella vita quotidiana richiede uno sforzo e molte pratiche correlate (meditazione, yoga, arti marziali, il tempo trascorso lontano da media e della tecnologia, il tempo trascorso nella natura) possono aiutare a potenziarla.

Per molte persone, il posto di lavoro è uno dei luoghi più stressanti della loro vita. Le pressioni sono costanti, così come i conflitti, le numerose incombenze e scadenze.

Di fronte a situazioni di questo tipo, la nostra reazione tipica, è quella di “scollegarci” dai nostri vissuti emotivi e dalle nostre sensazioni e vivere in maniera “automatica” la giornata. Questa modalità non fa altro che incrementare i livelli di ansia e stress e innescare tutta una serie di abitudini negative.

Praticare la mindfulness offre la possibilità di poter godere di momenti di “riposo mentale ed emotivo”, nonostante gli eventi stressanti che viviamo nella nostra quotidanità.

10 modi di praticare la mindfulness a lavoro

  1. Il primo passo è sicuramente quello di impegnarsi a praticarla ogni giorno. In pratica dobbiamo entrare all’interno di un’ottica ben precisa: diventare bravi osservatori di noi stessi.
  2. Piccoli passi: inizia compiendo dei piccoli passi. Ad esempio, ogni mattina, prova a ripeterti: “oggi voglio diventare più consapevoli di _________ “ e focalizza l’attenzione proprio su questo aspetto.
  3. Inizia la giornata con qualche minuto di consapevolezza cosciente. La respirazione, per esempio, è la chiave per aprire la nostra consapevolezza. Prima di catapultarti fuori dal letto, per immergerti nella tua routine, fermati alcuni minuti per notare come ti senti e  impostare diversamente la tua giornata.
  4. Rallenta. Se la tua tendenza è quella di muoverti velocemente, concentrati e prova a rallentare il ritmo.
  5. Impara, giorno dopo giorno, a concederti dei piccoli piaceri, impara ad essere gentile con gli altri. Presto ti renderai conto di sentirti più “leggero”.
  6. Soffermati a studiare il linguaggio del corpo. Il modo in cui usiamo il nostro corpo ha un effetto potente su di noi e sugli altri.
  7. Presta attenzione alle parole che usi. Se, per esempio, con un tono piuttosto affaticato, dici ad un tuo collega che in questo periodo ti sei letteralmente fatto in 4 per portare a termine un lavoro, il tuo “cervello” ti sta segnalando un tuo generale stato di stanchezza.
  8. Concentrati su piccoli obiettivi. Ti bastano pochi minuti per identificare gli obiettivi che vorresti raggiungere nel corso della giornata – una chiamata importante, una e-mail o una riunione.
  9. Trova un po’ di tempo, alla fine della giornata lavorativa o la sera per riflettere su come è andata e come ti sei sentito, prendendo consapevolezza del pregiudizio che potresti avere su alcune cose, e provando momentaneamente, a metterlo da parte.

Questi piccoli esercizi, possono sembrare semplici ma, in realtà, richiedono impegno, non a caso, gli esercizi di mindfulness, richiedono una certa pratica. Se messi in atto con costanza, però, potrai essere in grado di percepirne i benefici e far rientrare la mindfulness nelle tue abitudini.

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Oggetto

Il tuo messaggio

Leggi articolo originale

VUOI CREARE UN REALE CAMBIAMENTO NELLA TUA VITA?
Iscriviti alla Newsletter di P2Solution.
Riceverai due/tre email al mese con contenuti pratici e strumenti di self-help per:
- Accrescere la tua Intelligenza emotiva.
- Sviluppare fiducia ed entusiasmo nel tuo lavoro.
- Ridurre lo stress e mantenere la credibilità. - Potenziare le tue Skills Sociali e Relazionali.
- Rendere semplice, pratico e veloce il tuo lavoro.
Le tue informazioni sono garantite al 100%. Puoi cancellarti in qualsiasi momento
Simona Lauri

Simona Lauri

Founder, Psicologa, Coach & Formatrice at P2Solution
Problem solving strategico, tecniche di visualizzazione guidata, training di gestione dello stress e di potenziamento delle risorse, sono solo alcuni degli strumenti di cui mi avvalgo per aiutare imprenditori, manager a trovare/ritrovare benessere ed equilibrio psico-fisico a 360°.
Simona Lauri

Latest posts by Simona Lauri (see all)

Simona Lauri
Simona Lauri
Problem solving strategico, tecniche di visualizzazione guidata, training di gestione dello stress e di potenziamento delle risorse, sono solo alcuni degli strumenti di cui mi avvalgo per aiutare imprenditori, manager a trovare/ritrovare benessere ed equilibrio psico-fisico a 360°.

Comments are closed.